Alla ricerca di uno stile di corsa

Oggi prima corsa mattutina a Calice Ligure, nella Via Vecchia. 25 minuti per soli 3.900 passi: la differenza è dovuta al fatto di aver sollevato un po’ le ginocchia, così da appoggiare il mediopiede anziché il tallone. Risultato: nessuna tensione ai polpacci né all’inguine, cosa per me tipica. Il merito è di una lettura, Correre sani di Paula Coates, un ottimo vademecum per l’autoanalisi della corsa. Io, che ho poca tonicità addominale e un po’ di lordosi (leggi: culo in fuori) posso correggere alzando di più le ginocchia.

Per aiutarmi sulle braccia, ho visualizzato i bastoncini da marcia finlandese, e devo dire che mi ha aiutato, soprattutto nelle salite. Anche il defatigamento è stato molto più semplice del solito.

Pomeriggio 4.000 passi di marcia finlandese nel bosco del Melogno, alla ricerca di un po’ di fresco.

Marce finlandesi di tutto riposo

Oggi giornata di riposo, meteo splendido ma molto caldo anche qui a Courmayeur. Mattina 5.400 passi Val Veny sentiero panoramico 7 località Petterey. Giro panoramico della valle, molto tranquillo, ottimo per i bimbi, perché arrivi in un’ottima area pic nic. Pomeriggio 1.200 passi di marcia finlandese in centro a Courmayeur.

Corsa e marcia finlandese

Stamane corsa in coppia con Francesca al suo ritmo sulla passeggiata di Courmayeur. 36 minuti per 6.600 passi circa 4,4 km. Molto interessante! Più tardi marcia finlandese in Val Ferret, con i nuovi bastoncini ad altezza fissa ultraleggeri. Totale 11.500 passi di marcia in 3 ore per 6,2 km stimati. Con pausa pranzo in mezzo, però!

Camminate nordiche

Sono qui a Solda ancora per poco e ho deciso che faccio più camminate nordiche possibili così esploro i boschi al mattino, prima che inizi la giornata dei bimbi. Mi sono assestato su una media di 5,5 km in 70 min per circa 7100 passi (sono più lunghi i passi nordici che quelli di corsa). Mi sa che sto diventando un appassionato davvero!

Corsa

Stamane sono stato sorpreso da me stesso. Faceva un freddo cane, anche alle 8:30, ben piú tardi dell’orario abituale per la corsa. Sapevo in anticipo che 19 minuti non li avrei tenuti, ma mi son detto: embè? meglio 12 che niente! Con questo spirito sono uscito, e mi sobi messo a camminare velice per un po’ prima del via. Andavo e andavo: ho retto 15 minuti, ma tutti in discesa e salita! La cosa che mi ha stupito però sono stati i 3200 passi, tantissimo per solo un quarto d’ora, rispetto al precedente! Oggi siamo andati a Castel Coira, e al ritorno ho fatto un 40 minuti di nordic walking sull’itinerario culturale di Solda, per poco piú di 4000 passi. Ebbene sí, ho fatto l’investimento e mi sono comprato un paio di bastoni della Leki, veramente ottimi. Corsa al mattino e nordic walking alla sera sono un abbinamento meraviglioso.