Seminario di filosofia dell’informatica presso l’Università dell’Aquila

Settimana prossima sarò a L’Aquila, su invito della collega professoressa Stefania Costantini.

======================================================================
Il giorno 9 Maggio 2012, presso l’Aula C1.15 dell’edificio di Coppito 2 (Universita’ degli Studi dell’Aquila, sede di Via Vetoio), il Dr. Federico Gobbo dell’Universita’ dell’Insubria terra’ i seguenti seminari, rivolti agli studenti del Dottorato
di Ricerca in Informatica e Applicazioni ed aperti a tutti gli interessati.

Ore 11:30
Epistemologia dell’Informatica

L’incontro parte dalla presentazione delle due matrici che hanno dato fondamento alla disciplina: dal lato filosofico, l’Epistemologia nasce come una branca della filosofia analitica anglo-americana; dal lato informatico, l’Epistemologia eredita alcune tematiche fondamentali dell’Intelligenza Artificiale. Tali matrici si intrecciano di continuo, e non sempre e’ facile orientarsi: nel seminario, verra’ fornita una sorta di mappa concettuale a questo scopo. Particolare attenzione verra’ data al metodo dell’esperimento mentale, dal classico test di Turing – di recente tornato in voga in occasione dell’Alan Turing Year – alla Stanza Cinese di Searle fino a Floridi e Gobbo.

Attualmente le direzioni di ricerca ruotano attorno a due paradigmi di riferimento:
(1) la Filosofia dell’Informazione o Philosophy of Information di Luciano Floridi (Universities of Oxford and Hertfordshire) e collaboratori; (2) la Philosophy of Computing, dove vengono riconsiderati diversi concetti della computazione (e della
computabilita’, tra cui l’uso di diverse logiche non-classiche).

L’incontro verte sulla presentazione e discussione dei due paradigmi, alla luce dei risultati raggiunti e soprattutto di quelli ancora da raggiungere.

Ore 15:00
Etica dell’Informatica

L’etica dell’informatica nasce a meta’ degli anni 1980 con due matrici parallele e indipendenti: il lavoro sul fondamento della Computer Ethics da parte di Deborah Johnson, nato da una riflessione della filosofia morale di stampo utilitaristico e pragmatista, basato induttivamente sul metodo dei casi, e la riflessione sulle implicazioni socio-politiche del modello di produzione del software, da parte della Free Software Foundation e del progetto GNU di Richard Stallman.

A differenza dell’Epistemologia, esistono diverse correnti in Etica dell’Informatica, spesso indipendenti le une dalle altre, che fanno riferimento sostanzialmente al tipo di problema affrontato: oggi non si discute pi´u solo di privacy o proprieta’ intellettuale (il cosiddetto PAPA), ma anche di citizen journalism, blogging, politica 2.0 (e-government), divario digitale, accesso internet e minori, e così via.

L’incontro intende mostrare come molti settori, anche altamente specialistici come per esempio il computer trusting, abbiano risvolti etici spesso non ancora esplorati adeguatamente.

Alan Turing, l’esperanto, e l’artificio del linguaggio

Aside

Solo una macchina può apprezzare un sonetto scritto da un’altra macchina. — Alan Turing

Ricevo e volentieri pubblico:

Prendi due e paghi metà di uno

Ogni tanto ti è capitato di sentire la parola «esperanto». Sai pure che si tratta di una lingua mondiale. Forse non sai che è parlata da alcuni milioni di persone un po’ dovunque nel mondo, compresa l’Italia

Saprai anche che è la lingua più facile da imparare: il nostro corso di una settimana (24 ore) ti fa raggiungere un livello di semplice conversazione.

Mazara del Vallo è una città fantastica in Sicilia, piena di storia e di mare.

Le condizioni sono vantaggiose: il corso, l’alloggio in pensione completa nel prestigioso Hotel Hopps sul lungomare di Mazara del Vallo a soli 450 euro, tutto compreso (camera doppia). Anzi, se hai fino a 30 anni il tutto a soli 300 euro (tripla o quadrupla).

Questo nel quadro del 79° Congresso di Esperanto in Italia, dal 18 al 25 agosto 2012.
Vedi http://congresso.esperanto.it/ e scrivi subito a kongreso chiocciola esperanto.it .

Faccio notare che a Pasqua c’e’ anche il Festival Giovanile Internazionale, a Cervia, con un tema interessante, che va da Leibniz ad Alan Turing fino a Zuckerberg, il fondatore di Facebook (se vi ricorda il titolo del mio libro, non è casuale, ma non l’ho scelto io, diciamo che si sono ispirati…). Comunque faccio una conferenza anch’io su Turing, ad uso del pubblico esperantofono. Questo per celebrare l’Alan Turing Year.

La kanalo pri mia kurso en Hajnano

Iom post iom mi eldonos ĉiun filmeton de la lecionaro pri Filozofio kaj Historio de Informatiko ĉi-tie. Mi malkovris, ke YouTube permesas al mi alŝuti pli altkvalitan version ol tiun en Vimeo kaj Ipernitio. Strange, sed vere. Do, laŭeble elektu ĉi-tiun jutuban kanalon.

Presburger Award 2012 – Call for Nominations

FYI

Presburger Award 2012 – Call for Nominations

Presburger Award for Young Scientists

Call for Nominations

Deadline: December 31st, 2011

Starting in 2010, the European Association of Theoretical Computer Science (EATCS) established
the Presburger Award, conferred annually at the International Colloquium on Automata, Languages
and Programming (ICALP) to a young scientist (in exceptional cases to several young scientists) for
outstanding contributions in theoretical computer science, documented by a published paper or a
series of published papers.

The Award is named after Mojżesz Presburger who accomplished his path-breaking work on
decidability of the theory of addition (which today is called Presburger arithmetic) as a student in
1929. In 2010 the Presburger Award was given to Mikołaj Bojańczyk (Warsaw) for his deep
contributions to automata theory and to logic and algebra in computer science. Patricia Bouyer-
Decitre was the recipient of the award in 2011 for her fundamental contributions to the theory and
applications of timed automata as a model of real-time systems.

Nominations for the Presburger Award can be submitted by any member or group of members of
the theoretical computer science community except the nominee and his/her advisors for the
master thesis and the doctoral dissertation. Nominated scientists have to be at most 35 years at
the time of the deadline of nomination (i.e., for the Presburger Award of 2012 the date of birth
should be in 1976 or later).

The Presburger Award Committee of 2012 consists of Monika Henzinger (Vienna), Antonín Kučera
(Brno) and Stefano Leonardi (Rome, chair). Nominations, consisting of a two page justification and
(links to) the respective papers, as well as additional supporting letters (if any), should be sent to:

Stefano Leonardi,

Dipartimento di Ingegneria Informatica,
Automatica e Gestionale Antonio Ruberti,
Sapienza University of Rome,
Via Ariosto 25, 00185 Roma, Italy; or

leon at dis.uniroma1.it

by December 31st, 2011.

The award includes an amount of 1000 Euro and an invitation to ICALP2012 for a lecture.
The Presburger Award is sponsored by BiCi, the Bertinoro international Center for informatics.

For further information: http://www.eatcs.org/index.php/presburger

I corsi di storia e filosofia dell’informatica a Varese non sono attivati nel 2011-2012

Ogni tanto ricevo qualche email da studenti insubri che mi chiedono se i miei corsi sono attivati quest’anno.

Hanno sentito parlare da altri studenti dei miei corsi di storia e filosofia dell’informatica, che hanno ricevuto un buon gradimento da chi li ha frequentati in passato, e con dispiacere gli ho dovuto dire che quest’anno accademico 2011-2012 non sono attivati.

Vale a dire, non li tengo né io né qualcun altro. Quindi, ufficialmente, non sono più professore, perlomeno non più all’Insubria – mi sto adoperando per una esperienza didattica in Cina, tra Gennaio e Febbraio 2012, sugli stessi argomenti, in lingua esperanto (cliccare per credere).

Chi avesse (malauguratamente?) messo nel piano di studi i miei corsi e non mi avesse ancora contattato fino ad oggi è pregato di contattare la segreteria o il Presidente del Corso di Laurea, non il sottoscritto.

Quest’anno forzatamente sabbatico scriverò il manuale di storia e filosofia dell’informatica, basato sui miei anni di esperienza insubre – forse ce ne saranno altri, forse no, chissà. Per il momento lo scrivo in italiano, basandomi sul wiki e sulle dispense già prodotti in tale lingua per gli studenti, e lo adatto in esperanto per l’università sull’Isola dell’Esperanto, poi forse anche in inglese.

Ho deciso che questo manuale lo dedicherò alla memoria di Elio, recentemente scomparso.

Conference about Philosophy and Theory of Artificial Intelligence

FYI

INVITATION TO PARTICIPATE
Conference “Philosophy and Theory of Artificial Intelligence” (PT-AI 2011)
October 3 & 4, 2011
Thessaloniki, Anatolia College/ACT
http://www.pt-ai.org/

REGISTRATION: http://www.pt-ai.org/registration (80 Euros full, 40 Euros student)
DEADLINE: 27.09.2011

The theory and philosophy of artificial intelligence has come to a crucial point where the agenda for the forthcoming years is in the air – this conference will try to set that agenda and to gather many of the key players.

INVITED KEYNOTE SPEAKERS
Hubert Dreyfus, Berkeley University
James H. Moor, Dartmouth College
Rolf Pfeifer, University of Zurich

INVITED SPEAKERS
Mark H. Bickard, Lehigh University
Nick Bostrom, University of Oxford
Brian Cantwell Smith, University of Toronto
Ron Chrisley, University of Sussex
Antoni Gomila, University of the Baleares
J. Kevin O’Regan, CNRS, Paris
Matthias Scheutz, Tufts University, Boston
Oron Shagrir, Hebrew University of Jerusalem
Aaron Sloman, University of Birmingham
Tom Ziemke, University of Skovde

A further 39 papers have been accepted for presentation in the sections, following double blind reviewing (1/3 from outside Europe).

For authors and titles, please see: http://www.pt-ai.org/program

Materiali didattici corso di storia e filosofia dell’informatica

Avviso per gli studenti dell’Insubria: tutti i materiali didattici sono disponibili sia qui, sul mio blog, che sulla piattaforma di e-learning d’Ateneo. In particolare, per coloro che intendono proseguire a Gennaio 2011 con le parti su Epistemologia, deontologia e etica dell’informatica, i materiali aggiuntivi vengono messi come risorse su detto corso, raggiungibile sulla piattaforma per gli studenti.

Alcuni articoli che analizzeremo sono già in linea, nonché le istruzioni LaTeX per scrivere l’approfondimento. Chi vuole portarsi avanti, dunque, può farlo.

Lucidi di Storia dell’Informatica aggiornati scaricabili

Cari studenti, nella pagina web relativa al corso trovate tutti i PDF visti a lezioni aggiornati e scaricabili, per facilitarvi lo studio. Attenzione, ci sono anche gli appunti da quaderno. Ci vediamo mercoledì per la lezione sul retrocomputing. P.S. Su Slideshare potete sempre visualizzarli e scaricarli, sono gli stessi file.

15 dicembre, lezione invitata di Bruno Grampa sul retrocomputing

Carissimi studenti e amici, il prossimo 15 dicembre dalle ore 16:00 alle ore 18:00 in aula 1TM del Padiglione Morselli, Bizzozzero, Varese, l’ultima lezione di Storia dell’Informatica e della Comunicazione digitale sarà tenuta da Bruno Grampa, collezionista di retrocomputing, già organizzatore di sei edizioni di Varese Retrocomputing e “sysop di HAL bbs, storica banca dati Italiana (la prima a Varese)”, Bruno ha fondato Amici di HAL, uno dei più importanti musei di informatica italiani.

Verrà a parlarci della sua esperienza, del passato, presente e soprattutto futuro del retrocomputing, portandoci dei pezzi originali d’epoca. Il tutto sarà visibile in videoconferenza a Como in tempo reale, sempre dall’aula 4.15 di via Valleggio, 11.

Per chi non potrà essere presente, abbiamo organizzato con il centro elaborazione dati (SIC) dell’Università dell’Insubria la possibilità di vedere in streaming in differita quanto viene visto nella sede di Varese.

L’ingresso è libero, nel senso che non c’è bisogno di aver seguito il corso per partecipare. Accorrete numerosi! Vi aspetto!

Programmer : un passé pour l’avenir ?

Pour votre information

Programmer : un passé pour l’avenir ?
le vendredi 10 décembre 2010 à 14H00
en l’Auditoire I.2 de la Faculté d’Informatique
rue Grandgagnage 21 – 5000 Namur

Monsieur Jean-Marie Jacquet, Doyen de la Faculté d’informatique, a le plaisir de vous inviter à l’après-midi consacrée à l’histoire de l’informatique qu’il organise, avec Madame Marie d’Udekem-Gevers, dans le cadre du 40ème anniversaire de sa Faculté.

Elle a pour thème : « Programmer: un passé pour l’avenir ? »
La conférence est ouverte à tous et est libre de droit d’accès.

Programme
Médiatrice : A. DE BAENST-VANDENBROUCKE, FUNDP
13h45 Accueil
14h00 Introduction, J.M. JACQUET (FUNDP)

Partie 1 : De la matière à l’informatique
14h10 Une longue histoire de la programmation, M. D’UDEKEM-GEVERS, FUNDP
14h40 L’informatique en Belgique dans les années 1950-1970. Une vue rétrospective basée sur des réminiscences personnelles, J. LOECKX, Universität des Saarlandes, Sarrebruck
15h10 L’enseignement de l’informatique aux FUNDP en 1970 et réflexion sur son actualisation, F. BODART,

FUNDP

15h40 Pause

Partie 2 : Paradigmes de programmation : de la théorie à la pratique

16h00 Programmation impérative : bilan de mes idées personnelles, H. LEROY, FUNDP

16h30 Dijkstra et la programmation structurée, le « Grand mouvement des années 1970 », P.-A. DE MARNEFFE,

Université de Liège

17h00 PROLOG et le projet japonais de la cinquième génération, Y. WILLEMS, KULeuven

17h30 Théorie de la concurrence : histoire des algèbres de processus, J.-M. JACQUET, FUNDP

18h00 Cocktail

Invitation

Programmer : un passé pour l’avenir ?

le vendredi 10 décembre 2010 à 14H00

en l’Auditoire I.2 de la Faculté d’Informatique

rue Grandgagnage 21 – 5000 Namur

Renseignements
Marie d’Udekem-Gevers
Faculté d’Informatique
Tél. : 081/72 49 73

E-mail : mge@info.fundp.ac.be