Chiamata per contributi: Multilinguismo: Linguaggio, potere e conoscenza

Ricevo da Renato Corsetti e Paolo Valore e volentieri pubblico:

Multilinguismo:
Linguaggio, potere e conoscenza

Palazzo Feltrinelli
Gargnano del Garda (Brescia)
24 – 25 giugno 2011

Temi
1. Linguaggio e potere. L’’atteggiamento gerarchico che induce i ricercatori
a servirsi di una stessa lingua naturale limita l’’equità fra ricercatori
appartenenti a comunità linguistiche diverse e/o condiziona i contenuti
della ricerca scientifica e culturale?

2. Multilinguismo e filosofia. Qual è il rapporto che intercorre fra i temi
di ricerca in filosofia ed il linguaggio in cui vengono svolti (il
linguaggio del ricercatore e/o il linguaggio che questi sceglie oppure è
costretto ad adottare)? La traduzione di questioni e di testi, in filosofia,
comporta limitazioni o arricchimenti?

3. Plurilinguismo e capacità cognitive. La capacità di valersi regolarmente
di più d’una lingua incide sulle prestazioni relative ad abilità cognitive
che vanno al di là delle capacità linguistiche stesse?

4. Il caso delle lingue pianificate ed artificiali. Una lingua costruita
(conlang) è d’’ausilio alla protezione della parità linguistica all’interno
di contesti multilinguistici quali l’Unione Europea? Il caso di parlanti
madrelingua di conlang offre un controesempio al principale paradigma della
linguistica e della filosofia del linguaggio contemporanee? La costruzione
e/o l’’uso di conlang implica questioni squisitamente filosofiche, quali
tassonomie categoriali ed assunzioni ontologiche, o, ancora, utopici ideali
logici, politici ed artistici?

Patrocinio
Dipartimento di Filosofia, Università degli studi di Milano
FEI. Federazione esperantista italiana
ELF. Observatoire «économie langues formation», Université de Genève
CELE. Centre d’études linguistiques pour l’Europe
GSPL. Società di Linguistica Italiana: Gruppo di Studio sulle Politiche
Linguistiche
InKoj. Interlingvistikaj Kajeroj. An Academic Journal on Planned and
Artificial Languages

Direzione scientifica
Paolo Valore (Dipartimento di Filosofia, Università degli studi di Milano)

Comitato scientifico
Davide Astori (Dipartimento di Filologia Classica e Medioevale, Università
degli studi di Parma)
Renato Corsetti (Università degli studi di Roma “La Sapienza” & Presidente
della FEI)
Gabriele Iannaccaro (Dipartimento di Scienze umane per la comunicazione,
Università degli studi di Milano Bicocca)
Michele Gazzola (ETI. École de traduction et d’interprétation, Université de
Genève)
Fabrizio Pennacchietti (Dipartimento di Orientalistica, Università degli
studi di Torino)
Renato Pettoello (Dipartimento di Filosofia, Università degli studi di
Milano)

Comitato organizzativo
Ettore Brocca, Gianmarco Brunialti Masera, Leonardo Caffo, Nadia Moro, Mauro
Viganò

Come proporre un intervento
Il testo dell’’intervento dovrà essere non superiore alle 20 pagine di
lunghezza ed includere un abstract di 200 parole max. Dovrà essere originale
ed inedito, e pervenire entro il 29 maggio 2011 all’indirizzo
. Si accetteranno documenti in formato doc
(Word) e pdf. I testi potranno essere redatti in francese, inglese, italiano
e tedesco.
I contributi verranno pubblicati in un volume patrocinato dall’’Università
degli studi di Milano

Maggiori informazioni, anche in inglese, francese, tedesco ed esperanto sul sito ufficiale.

One thought on “Chiamata per contributi: Multilinguismo: Linguaggio, potere e conoscenza

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s