Petizione pro dottorato italiano

Firma anche tu la petizione per la valorizzazione del dottorato in Italia:

A differenza di quanto avviene negli altri paesi europei, in Italia il dottorato è valutato poco e male, nonostante il bisogno di innovazione della nostra economia: in accademia le possibilità di carriera sono minime e nel mondo del lavoro il dottore di ricerca è una figura quasi sconosciuta.

Ogni anno circa 10.000 giovani studiosi conseguono il titolo di dottore di ricerca in Italia ma l’immobilismo burocratico non ha finora consentito di utilizzare al meglio le loro competenze al servizio del Paese. La spendibilità del titolo di dottore di ricerca nelle funzioni amministrative e nella scuola è inconsistente, e la normativa per la valutazione del titolo nell’accesso alla pubblica amministrazione e ai ruoli di ricerca pubblica non universitaria è rimasta inattuata. Non sono stati neanche pensati incentivi per l’assunzione di dottori di ricerca nel mondo della produzione che, come è ormai noto, ha un disperato bisogno di innovazione e di ricerca. Il nostro Paese spreca così le competenze di molti giovani studiosi e incentiva la fuga dei cervelli all’estero.

Per queste ragioni i sottoscritti firmatari chiedono al Governo di:

– dare attuazione all’articolo 4, comma 7, della legge 3 luglio 1998, n. 210, che prevede che il Governo emani dei decreti del Presidente del Consiglio dei ministri per la valutabilità dei titoli di dottorato di ricerca, ai fini dell’ammissione a concorsi pubblici per attività di ricerca non universitaria;

– dare attuazione all’articolo 17, comma 111, della legge n. 127 del 1997 (cd. «Bassanini 2») che prevede che le norme per l’accesso alla pubblica amministrazione vengano integrate, in sede di accordi di comparto, dal riconoscimento delle professionalità prodotte dal dottorato di ricerca e da altri titoli specializzanti.

– valorizzare e promuovere l’inserimento dei dottori di ricerca nella scuola e nell’insegnamento;

– predisporre consistenti incentivi all’assunzione di dottori di ricerca nel mondo delle imprese.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s